Ultime notizie

Registro elettronico

registro el 

     FAMIGLIE

 

     DOCENTI

 

LICEO JUVARRA

codice meccanografico TOPS30000G

IBAN    IT38N0760101000000047486527

Criteri di valutazione finale

CRITERI PER LA VALUTAZIONE FINALE E LA PROMOZIONE DEGLI ALLIEVI

(INDICATI DAL COLLEGIO DOCENTI  -  a.s.  2017/2018)

AMMISSIONE ALLA CLASSE SUCCESSIVA

  • partecipazione al dialogo educativo: disponibilità e impegno puntuale e costante, atten-zione e concentrazione in classe, adeguata presenza alle lezioni;
  • evoluzione  dal punto di vista cognitivo e comportamentale: progressione nell'acquisizione di abilità e conoscenze, autocontrollo, rispetto e collaborazione con gli insegnanti e con i compagni tali da favorire metodi e capacità di studio adeguati;
  • esito positivo della partecipazione ai corsi di recupero e alle attività didattiche integrative realizzate dalla scuola (miglioramento significativo rispetto al livello di partenza e avvicinamento al livello di sufficienza);
  • assenza di carenze nella preparazione tali da compromettere la prosecuzione degli studi successivi;
  • livello almeno sufficiente di conoscenze e competenze in tutte le discipline.


NON AMMISSIONE

  • gravi e diffuse lacune nella preparazione di base;
  • presenza di carenze particolarmente gravi e protratte nel ciclo di studi nella stessa area disciplinare (l’insufficienza molto grave si ritiene non recuperabile perché l’allievo non possiede gli strumenti indispensabili per il recupero);
  • presenza di tre insufficienze gravi oppure di due insufficienze gravi associate ad una non grave;
  • presenza di quattro o più insufficienze indipendentemente dalla loro gravità;
  • frequenza inferiore a tre quarti dell’orario annuale personalizzato (DPR 122/2009, art. 14 co. 7);
  • voto di condotta inferiore ai sei decimi (DPR 122/2009).


SOSPENSIONE DEL GIUDIZIO

  • presenza di insufficienze non gravi (da una ad un massimo di tre);
  • carenze nella preparazione globale tali da non compromettere la prosecuzione degli studi negli anni successivi;
  • possibilità di raggiungere gli obiettivi formativi e di contenuto mediante lo studio personale e/o la frequenza di appositi interventi di recupero.

 

I Consigli di Classe, sempre nella logica delle indicazioni generali deliberate dal Collegio dei Docenti, potranno valutare situazioni di alunni del tutto particolari; in tali casi le relative decisioni sono da motivare ampiamente nel verbale di scrutinio, al fine di evitare quella meccanica applicazione di criteri che potrebbe non tener conto di realtà personali che sono maggiormente conosciute dai singoli Consigli di Classe.


NON VIENE AMMMESSO
alla classe successiva lo studente che, alle prove di verifica previste per gli allievi con “sospensione del giudizio”, non registra un sensibile miglioramento rispetto allo scrutinio di giugno.

 

PARAMETRI INDICANTI I LIVELLI DI CONOSCENZE E DI ABILITA’ PER L’ATTRIBUZIONE DEI VOTI DI PROFITTO – a.s. 2017/2018

La valutazione finale avverrà utilizzando voti dal 10 al  3 secondo le seguenti indicazioni:

 

Voto 10

l’allievo rivela eccezionali padronanza della materia, rigore e ricchezza espositiva e argomentativa, capacità di analisi e di sintesi; è in grado di valutare criticamente i risultati e i procedimenti.

 

Voto   9

l’allievo rivela ottima padronanza della materia, rigore e ricchezza espositiva ed argomentativa, capacità di analisi e di sintesi; è in grado di valutare criticamente i risultati e i procedimenti.

 

Voto   8

l’allievo evidenzia buone capacità di analisi e di rielaborazione dei contenuti acquisiti, che si manifestano nell’applicazione in contesti nuovi; dimostra accuratezza formale nelle prove scritte e orali.

 

Voto   7

l’allievo è in grado di applicare nella pratica le conoscenze acquisite e di elaborare  ipotesi personali; dimostra un impegno costante e discrete capacità espositive.

 

Voto   6

l’allievo dimostra sufficienti capacità di esposizione, di applicazione di tecniche e di com-prensione di conoscenze o di situazioni problematiche; dimostra di aver studiato.

 

Voto   5

l’allievo palesa difficoltà ad orientarsi autonomamente, evidenziando comunque un certo impegno e motivazione; sussistono carenze a livello espressivo.

 

Voto   4

l’allievo rivela  lacune evidenti nelle conoscenze e un metodo di studio inadeguato; difficoltà ad orientarsi, anche se sollecitato, nei contenuti e ad elaborare i dati essenziali dell’informazione ed a tradurli in espressione adeguata.

 

Voto   3

l’allievo rifiuta ogni tipo di attività e di impegno (es.: rifiuto di essere interrogato, totale impreparazione); mostra gravissime difficoltà nella comprensione e nell’applicazione dei concetti di base  a causa anche di lacune pregresse e difficilmente recuperabili.



ATTRIBUZIONE DEL VOTO DI CONDOTTA (D.M. n. 5/2009)

VOTO 10 Tenendo conto della classe di frequenza, lo studente si distingue per la presenza di tutti i seguenti elementi:

  1. Frequenza assidua, ricorso ad ingressi posticipati o uscite anticipate solo in casi rari, puntualità nell’ingresso alla 1^ora di lezione e nel rientro in aula dopo l’intervallo
  2. Puntualità e precisione  nel rispetto delle scadenze e delle consegne
  3. Rispetto scrupoloso e puntuale delle disposizioni contenute nei Regolamenti interni e delle disposizioni in materia di sicurezza
  4. Partecipazione attiva, collaborativa e con contributi personali alle lezioni e alle attività complementari proposte in orario scolastico e extracurricolare
  5. Ruolo propositivo all’interno del gruppo classe

 

VOTO 9 Tenendo conto della classe di frequenza, lo studente si distingue per la presenza di tutti i seguenti elementi:

  1. Frequenza regolare, ingressi posticipati o uscite anticipate contenuti, generale puntualità nell’ingresso alla 1^ora di lezione e nel rientro in aula dopo l’intervallo
  2. Puntualità nel rispetto delle scadenze e delle consegne
  3. Rispetto scrupoloso delle disposizioni contenute nei Regolamenti interni e delle disposizioni in materia di sicurezza
  4. Partecipazione costante e attiva alle lezioni e alle attività complementari proposte in orario scolastico e extracurricolare
  5. Ruolo positivo all’interno del gruppo classe

 

VOTO 8 Tenendo conto della classe di frequenza, lo studente si distingue per la presenza di tutti i seguenti elementi:

  1. Frequenza abbastanza regolare, richieste di ingressi posticipati o uscite anticipate limitate e non in concomitanza di verifiche scritte e/o orali, sporadici episodi di ritardo nell’ingresso alla 1^ora di lezione e nel rientro in aula dopo l’intervallo
  2. Rispetto sostanziale delle scadenze e delle consegne
  3. Sporadiche e non gravi violazioni (con sanzioni limitate al richiamo verbale) delle disposizioni contenute nei Regolamenti interni e delle disposizioni in materia di sicurezza
  4. Partecipazione costante alle lezioni e alle attività complementari proposte in orario scolastico
  5. Comportamento corretto all’interno del gruppo classe

 

VOTO 7 Tenendo conto della classe di frequenza, lo studente si caratterizza per la presenza    della maggioranza dei seguenti elementi:

  1. Frequenza non del tutto regolare, richieste di ingressi posticipati o uscite anticipate non eccessive, ritardi reiterati nell’ingresso alla 1^ora di lezione e nel rientro in aula dopo l’intervallo con segnalazione sul registro di classe
  2. Rispetto non sempre puntuale delle scadenze e delle consegne
  3. Violazioni ripetute (con sanzioni che comportano il richiamo scritto sul registro di classe) delle disposizioni contenute nei Regolamenti interni e delle disposizioni in materia di sicurezza
  4. Partecipazione selettiva e discontinua alle lezioni
  5. Disturbo del regolare svolgimento delle lezioni con segnalazione sul registro di classe

 

VOTO 6 Tenendo conto della classe di frequenza, lo studente si caratterizza per la presenza della maggioranza dei seguenti elementi:

  1. Frequenza irregolare, assenze frequenti in concomitanza di verifiche orali e/o scritte; numerose richieste di ingressi posticipati o uscite anticipate, costante ritardo nell’ingresso alla 1^ ora di lezione e nel rientro in aula dopo l’intervallo con segnalazione sul registro di classe
  2. Frequente inosservanza delle scadenze e delle consegne
  3. Violazioni ripetute e/o gravi (con sanzioni che comportano il richiamo scritto sul registro di classe e/o la sospensione dalle lezioni) delle disposizioni contenute nei Regolamenti interni e delle disposizioni in materia di sicurezza
  4. Disinteresse al dialogo educativo
  5. Frequente disturbo del regolare svolgimento delle lezioni

 

VOTO 5 Ai sensi dell’ art. 4 del D.M. 5/2009 “comportamenti di particolare gravità riconducibili alle fattispecie per le quali lo Statuto delle studentesse e degli studenti – D.P.R. n.249/1998, come modificato dal D.P.R. n. 235/2007 e chiarito nella nota prot.. 3602/PO del 31 luglio 2008 nonché i regolamenti d’istituto prevedano l’irrogazione di sanzioni disciplinari che comportino l’ allontanamento dalla comunità scolastica per periodi superiori a quindici giorni (art.4, commi 9, 9 bis e ter dello Statuto)”.

 

 

CRITERI PER L’ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO a.s. 2017/2018

 

Indicatori

1.       frequenza di almeno l’85% delle ore di lezione

2.       interesse e impegno nella partecipazione al dialogo educativo positivi

3.       partecipazione ad attività integrative extracurricolari organizzate dalla scuola o credito esterno

N.B. Nel caso in cui uno studente abbia avuto la sospensione del giudizio a giugno a causa del profitto insufficiente in una o più materie e a settembre  non abbia raggiunto la piena sufficienza anche solo in una disciplina, ma il Consiglio di Classe decida comunque di promuoverlo alla classe successiva, avendo l’allievo dimostrato un complessivo miglioramento rispetto alla situazione di giugno, il punteggio attribuito per il credito sarà in ogni caso quello più basso della fascia.

 

Classe  III

Media dei voti

Credito scolastico

 

M = 6

3

M = 6 1 e/o 2 indicatori

4

M = 6 e  3 indicatori

6 < M ≤ 7

4

M < 6,5 1 e/o 2 indicatori

5

M < 6,5 e 3 indicatori

M ≥ 6,5 e 1 indicatore

7 < M  ≤ 8

5

M < 7,5 1 e/o 2 indicatori

6

M < 7,5 e 3 indicatori

M ≥  7,5 e 1 indicatore

 

8 < M  ≤ 9

6

M  < 8,5 1 e/o 2 indicatori

7

M < 8,5 e 3 indicatori

M ≥ 8,5 e 1 indicatore

 

9 < M  ≤ 10

7

M < 9,5 1 e/o 2 indicatori

8

M < 9,5 e 3 indicatori

M ≥  9,5 e 1 indicatore

Classe  IV

Media dei voti

Credito scolastico

 

M = 6

3

M = 6 1 e/o 2 indicatori

4

M = 6 e  3 indicatori

6 < M ≤ 7

4

M < 6,5 1 e/o 2 indicatori

5

M < 6,5 e 3 indicatori

M ≥ 6,5 e 1 indicatore

7 < M  ≤ 8

5

M < 7,5 1 e/o 2 indicatori

6

M < 7,5 e 3 indicatori

M ≥  7,5 e 1 indicatore

 

8 < M  ≤ 9

6

M  < 8,5 1 e/o 2 indicatori

7

M < 8,5 e 3 indicatori

M ≥ 8,5 e 1 indicatore

 

9 < M  ≤ 10

7

M < 9,5 1 e/o 2 indicatori

8

M < 9,5 e 3 indicatori

M ≥  9,5 e 1 indicatore

Giornalino d'Istituto

Novembre 2017

Juvarra2.0

privacy1

Area riservata al personale
Ricordami

Cineforum

film

sic1

cap d'ail

alternanza

ECCELLENZE2 RID

 

 

 

 

 

CORSI ECDL

L' Istituto è Test Center accreditato presso l'AICA, ente responsabile della ECDL (Patente Europea del Computer). Presso la nostra sede è possibile acquistare la Skills Card e sostenere gli esami.

CORSI DI LINGUE

 

L'istituto ha ottenuto l'attestato di riconoscimento per l'attività in preparazione agli esami ESOL.

Vi si svolgono corsi per il conseguimento del PET (Preliminary English Test) e del FCE (First Certificate in English).

 

ORIENTAMENTO

Il Liceo promuove iniziative rivolte sia agli alunni che frequentano la terza media (Orientamento in entrata) sia agli studenti del triennio che devono affrontare la scelta universitaria (Orientamento post-secondario).